Slower: l’accessorio irrinunciabile per gestione temperatura e carbone.

Slower: l’accessorio irrinunciabile per gestione temperatura e carbone.

Oggi vi presento un accessorio prodotto artigianalmente dalla WeBBQ (link al sito web) che mi ha semplificato la gestione del kettle: lo slower.

Che cosa è?

Lo slower è un accessorio che si installa nel kettle ed è realizzato in acciaio inox AISI 304 con spessore 2mm.

Ha la funzione di ottimizzare il consumo di combustibile, migliorare la stabilità di temperatura ed ottimizzare gli effetti della cottura indiretta grazie ad una miglior schermatura del cibo dal calore.

In più permette l’utilizzo di una maggiore superficie di griglia nelle cotture indirette.

Per chi ha un weber kettle plus 47 come me permette anche di posizionare del cibo ingombrante sulla griglia carboni (per esempio un beer can chicken che per altezza non entra nello spazio tra griglia di cottura e coperchio).

Come si usa?

La predisposizione del kettle è semplice:

1. Posizionare lo slower nel braciere

2. Riempire lo slower di combustibile partendo dai lati

Slower riempito

3. Posizionare una piccola quantità di carbone acceso sopra le braci spente

Slower acceso

4. Coprire la parte di griglia carboni non utilizzata con dell’alluminio per indirizzare il flusso d’aria in ingresso verso lo slower.

Slower con alluminio

5. Posizionare la griglia di cottura ed utilizzare delle chips/chunk di legno per una eventuale affumicatura

Slower con alluminio e legno

6. Regolare le vent in e out come da manuale WeBBQ.

Il principio di funzionamento è quello del Minion Method (link all’articolo).

Test

Ho provato lo slower con una cottura di media durata: un baltimora pit beef (link alla ricetta) ed una fesa di tacchino affumicato.

Griglia con slower e legno

Come si vede dalla foto lo spazio utilizzabile è molto maggiore rispetto ad una classica cottura indiretta.

Posizionando il legno non a contatto con le braci ma subito sopra si ottiene il thin blue smoke perché la combustione delle chips/chunk sarà incompleta.

Slower e thin blue smoke

In 3 ore la temperatura è rimasta costante tra i 105 e 115 gradi senza necessità di intervenire sulle ventole e il consumo di carbone è stato di circa 1/3 del carico.

Quindi con un carico è possibile arrivare a circa 9 ore di cottura trascorse le quali è possibile rabboccare il dispositivo per mezzo della aletta apribile della griglia.

Lo slower è utilizzabile anche per cotture indirette a più alta temperatura: basta aumentare la quantità di carbone acceso iniziale e aprire maggiormente le vent in e out.

Risultato

Non posso che essere soddisfatto del risultato e lo slower è diventato un nuovo mio “mai più senza”.

Info sull'autore

ElChipaBBQ administrator

15 Commenti finora

LucaPubblicato il6:10 pm - Gen 17, 2019

Interessante. Per viaggiare su temperature tipo 130 gradi con quante bricchette o carbone acceso si deve partire (weber 57)? e le bocchette di areazione ?
Grazie

vincenzoPubblicato il11:15 pm - Apr 1, 2019

Ma se al contrario vuoi stare sui 90° come gestisci numero di bricchette totali e accese?

    ElChipaBBQPubblicato il9:22 pm - Apr 1, 2019

    Il setup iniziale deve essere coerente con la temperatura a cui vuoi stabilizzare. Se volessi stabilizzare a 90 gradi dovrai mettere meno bricchette accese rispetto ai 110 gradi. Mediamente fra le 8 e le 10 bricchette Weber.

AlessandroPubblicato il10:34 am - Set 10, 2019

Ciao! so che esistono due taglie di questo specifico slower per bbq da 57, ma sono indeciso su quale prendere…piu’ carbone = cotture piu’ lunghe, ma il modello grande non toglie troppo spazio in griglia? tu cosa consiglieresti? Ho scritto al produttore ma non mi danno risposte.

Ciao e grazie mille in anticipo!
Ale

AlessandroPubblicato il3:51 pm - Set 10, 2019

Ottimo, hai definitivamente fugato ogni mio dubbio! Grazie mille ancora e complimenti per il blog.
Buona serata
Ale

AngeloPubblicato il2:51 pm - Set 13, 2020

Domanda, forse stupida : ma i fumi di accensione che generano i bricchetti spenti, non è nociva? In pratica durante quasi tutta la cottura il cibo è investito da questi fumi, se fossero nocivi forse non è il massimo..grazie mille!

    ElChipaBBQPubblicato il7:12 pm - Nov 18, 2020

    Ciao. L’accensione delle bricchette in questo caso avviene in ambiente poco ossigenato e molto lentamente. Quindi non ci dovrebbe essere pericolo di nocività. In oltre con lo slower puoi usare il carbone di grossa pezzatura e quindi hai risolto il problema alla radice!

DanielePubblicato il6:46 pm - Nov 18, 2020

Scusate ma quando si accendono le bricchette spente non rilasciano cattivo odore che poi impregna la ciccia?
Vorrei acquistarlo ma ho questo dubbio

    ElChipaBBQPubblicato il7:11 pm - Nov 18, 2020

    Ciao. L’accensione delle bricchette in questo caso avviene in ambiente poco ossigenato e molto lentamente. Quindi non ci dovrebbe essere pericolo di nocività. In oltre con lo slower puoi usare il carbone di grossa pezzatura e quindi hai risolto il problema alla radice!

FedericoPubblicato il2:45 pm - Lug 22, 2021

Ciao, slower + tiptoptemp e si dovrebbe avere il massimo della stabilizzazione della temperatura?
Consigli l’uso del carbone di grossa pezzatura alle bricchette?
Grazie, un saluto.

Lascia una risposta